2 ore fa:Caloveto, attesa per i festeggiamenti in onore della Madonna della Beata Vergine del Carmelo
57 minuti fa:Rischio idrogeologico, a Frascineto installata una stazione di monitoraggio e sorveglianza
15 ore fa:Se la politica vuole, tutta la Sibaritide può volare velocemente da Crotone
27 minuti fa:Cassano ha ospitato un grande evento di Reining
2 ore fa:Presentato l’inno dell’Istituto Comprensivo di Mandatoriccio: cantato dai bimbi della primaria e musicato dall'orchestra della scuola
14 ore fa:Opposizione Co-Ro: «La Corte dei Conti interviene sulle spese comunali dell’estate del 2022»
1 ora fa:Cariati, avviso pubblico di selezione per un Revisore Contabile Indipendente
14 ore fa:Al via il cartellone degli eventi estivi di Cassano. Ecco i dettagli
1 ora fa:Unical: al via il bando per master, alta formazione e summer school
13 ore fa:PD a Co-Ro in profonda crisi: l'affondo al vetriolo della giovane dirigente Alessandra Scorza

Pollino Bike Festival, attesa per gli Stati Generali della Ciclovia

2 minuti di lettura

CALABRIA - Due momenti di confronto e approfondimento sul mercato turistico per costruire un piano d'azione e irrobustire le buone pratiche con stakeholders e operatori del settore. Sono questi il cuore pulsante e strategico dell'edizione 2024 del Pollino Bike Festival, in programma da domani 14 giugno fino a domenica 16 a Catasta.

Proprio il centro di culture e turismo del Parco nazionale del Pollino ha convocato insieme a Ciclovia dei Parchi gli Stati Generali, la prima grande occasione di confronto tra stakeholder che operano lungo il percorso che da Laino Borgo a Reggio valorizza le aree naturalistiche della regione.

Sabato 15 giugno, alle10, oltre 40 operatori che lavorano sul tratto di 545 chilometri che attraversa la Calabria dal Pollino allo Stretto, si ritroveranno a Campotenese per un momento costruttivo di analisi e di scambio di idee per potenziare la Ciclovia dei Parchi nel suo status di destinazione turistica, per garantirle un posizionamento vincente nel panorama competitivo globale facendo della Calabria il vero riferimento per il prossimo futuro. Ad introdurre l'incontro saranno Giovanni Aramini del Dipartimento ambiente della Regione Calabria e Bruno Niola, responsabile della comunicazione della Ciclovia dei Parchi Calabria. 

Con il suo tracciato che attraversa i 4 parchi regionali, borghi, elementi culturali identitari, la Ciclovia ha tutte le carte per far esplodere il movimento di viaggiatori, sempre più in crescita, che amano il turismo lento, approfondire l'esperienza di un territorio godendo il ritmo della pedalata, ammirando paesaggi e incontrando comunità, queste ultime cuore pulsante di una strategia di crescita territoriale che mette al centro la bicicletta e i servizi collegati ad essa. 

Il confronto tra stakeholders che operano lungo il percorso sarà una grande occasione di consolidamento di sistema territoriale, proprio nell'ottica di accelerare lo slancio delle aree interne elette mete privilegiate del turismo sostenibile. 

Gli Stati Generali saranno preceduti, venerdì 14 giugno, alle 16.30, da un altro importante appuntamento di confronto con Sebastiano Venneri, responsabile nazionale di Legambiente Turismo e presidente di Vivilitalia che incontrerà gli operatori turistici e tutti coloro i quali pensano di investire sull'asset del turismo verde e del cicloturismo. L'incontro verterà sull'approfondimento del mercato, sulle strategie utili, su dati e case studies da prendere come riferimento per diventare operatori virtuosi e far decollare la Ciclovia come destinazione turistica d'eccellenza. 

«Abbiamo voluto inserire questi due incontri perché sappiamo quanto la crescita di una destinazione turistica debba necessariamente basarsi su una consolidazione di rete, su una mentalità condivisa di sistema. Avremo l'opportunità tutti noi operatori, e chi crede nell'enorme potenziale turistico del patrimonio naturale, culturale e sociale valorizzato dalla Ciclovia, di incontrarci, di conoscerci, di apprendere da esperti del settore per costruire insieme, per crescere insieme. Ringraziamo la Ciclovia dei Parchi che ha sin da subito condiviso il progetto degli Stati Generali facendolo proprio e rendendone possibile l'organizzazione».

Il Pollino Bike Festival si conferma quindi con questa seconda edizione, uno degli eventi di punta del programma di promozione del Cicloturismo. Sport, territorio, comunità, l'evento è riuscito a legare tre aspetti fondamentali della destinazione Calabria, facendo squadra con operatori e giovani del territorio dando vita ad un ricchissimo programma di iniziative per grandi e piccoli, collaterali alla Marathon degli Aragonesi, l'evento nell'evento, la gara per ruote grasse inserita nel circuito del Trofeo dei parchi naturali, coevento del Parco nazionale del Pollino, che quest'anno festeggia il decimo anniversario. Attività outdoor con le guide ufficiali del Parco e pedalate alla scoperta del Parco Nazionale del Pollino, momenti di condivisione, di festa e anche la gara dei piccoli ciclisti organizzata da FCI e Calabria Cycling Academy, animeranno il territorio.

Luigia Marra
Autore: Luigia Marra

Mi sono diplomata al Liceo Classico San Nilo di Rossano, conseguo la laurea in Lettere e Beni Culturali e successivamente la magistrale in Filologia Moderna presso Università della Calabria. Amo ascoltare ed osservare attentamente la realtà di tutti i giorni. Molto caotica e confusionaria, ma ricca di storie, avvenimenti e notizie che meritano di essere raccontate.