8 ore fa:Auddino (M5S) dice no a Draghi Presidente della Repubblica
10 ore fa:Al preside Francesco Antonio Di Noia sia intitolata la Scuola Media “A. Toscano” del Centro Storico ausonico
11 ore fa:Rapinò una banca, incastrato dalle prove biologiche rimaste sulla calzamaglia usata per nascondere il volto
11 ore fa:Il vice sindaco di Mormanno eletto nella Direzione Regionale del Partito Democratico
10 ore fa:Castrovillari, premiati i vincitori del concorso artistico “Io l’ambiente lo salvo così…”
9 ore fa:“Il mansplaining spiegato a mia figlia” arriva al Teatro Garden di Rende
11 ore fa:Covid, in Calabria calano i contagi e i ricoveri ma si registrano 7 vittime
10 ore fa:Le Vignette dell'Eco
9 ore fa:Vaccini nelle scuole, in Calabria un bambino su tre della fascia 5-11 anni ha già fatto la prima dose
10 ore fa:L’appello di Co-Ro Pulita alla minoranza: «Basta strumentalizzare le tragedie per fini politici»

Calcio - niente playout per il Castrovillari. I lupi del Pollino sono salvi

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - Dieci punti in quattro partite, frutto di tre vittorie ed un pareggio: un rendimento eccezionale per il Castrovillari, che ha trovato l’allungo giusto verso la salvezza nel momento più importante della stagione.

Una salvezza, ipotecata sul campo, che è poi arrivata in maniera quasi matematica “a tavolino”. La Lega Nazionale Dilettanti, infatti, ha deciso di cancellare i playout, che avrebbero dovuto sancire le ultime retrocessioni in Eccellenza condannando alla categoria inferiore le squadre che termineranno la stagione regolare agli ultimi due posti.

Un ennesimo colpo di scena, dunque, in un campionato decisamente “particolare” e  lontano da quei criteri di “normalità” che dovrebbero caratterizzare una competizione sportiva. La speranza è che le lunghe interruzioni, le settimane senza giocare e quelle “segnate” da tre trasferte siano solo un ricordo e che il prossimo campionato di serie D possa essere decisamente diverso.

Un torneo che il Castrovillari ha ormai praticamente acquisito sul campo il diritto di poter disputare.

Alla fine del campionato, però, mancano ancora quattro giornate da giocare, comunque, con grande impegno e professionalità. A partire dalla gara casalinga di domenica prossima, che vedrà i rossoneri scontrarsi al “Mimmo Rende” con un Rotonda alla caccia di punti playoff. Quelli almeno si giocheranno.

Paola Chiodi
Autore: Paola Chiodi

Curiosa, solare e precisa. Laureata in Comunicazione e Dams all'Università della Calabria, ha perfezionato gli studi con un Master in Giornalismo e Comunicazione insieme alle più grandi firme del panorama nazionale. Dal copywriting e la comunicazione per il web è entrata da subito nel mondo del giornalismo televisivo, come inviata e conduttrice di format, speciali e servizi. Si occupa di eventi culturali, per i quali è responsabile dell'ufficio stampa e cura la comunicazione istituzionale di associazioni e confederazioni nazionali. La sua più grande passione è l’arte, ma adora anche il vintage e il teatro (dalla commedia all’opera).